Rivenditore autorizzato Rolex a Milano - MI
  • Contacts











  • Ronchi, situato a Milano, è orgoglioso di far parte della rete globale di rivenditori autorizzati Rolex, i soli a poter vendere orologi Rolex e a effettuarne la manutenzione. Competenza, preparazione tecnica e attrezzature esclusive ci consentono di certificare l'autenticità del tuo nuovo Rolex e di assisterti per tutta la durata della garanzia internazionale di cinque anni che accompagna l'orologio. Scopri la collezione Rolex presentata in questa pagina, oppure contattaci per fissare un appuntamento con il nostro staff specializzato, che sarà lieto di aiutarti in una scelta che ti accompagnerà per sempre.

    La Storia


    Dal 1929 al 2019, la storia dei 90 anni della Gioielleria Ronchi di Milano, un marchio pregiato che non rappresenta solo gioielli e orologi ma che racconta anche storie di persone, di passione e lavoro costante.
    Un’azienda florida e prestigiosa guidata tutt’oggi da Antonino Duse che ne diventò titolare nel 1964 prendendo le redini direttamente dal fondatore Renato Ronchi, che la fondò proprio nel 1929 dando vita alla «Società Anonima Gioielleria Ronchi».Quest’ultima instaurò da subito un’esclusiva collaborazione con il marchio Rolex, quindi con l’allora rappresentante della marca ginevrina nella capitale lombarda, il commendator Locatelli: il negozio era situato in Piazza Duomo, al civico 25 e, già nel 1932, Ronchi riuscì ad ottenere l'autorizzazione ad utilizzare lo Stemma Reale in riferimento alla propria attività.
    La sede venne spostata, l'anno seguente, in via Tommaso Grossi, in cui rimase fino alla metà degli anni '50, quando Renato, fiducioso nello sviluppo dell'area circostante piazza Diaz, intorno a cui si insediarono numerosi uffici amministrativi come Pirelli e Falck, trasferì il negozio in via Gonzaga 5, l’attuale sede. In quel periodo, nonostante la scarsa affluenza, si consolidò una certa clientela d'élite, incentivata anche dalla nota attività di gioielliera e dalla caratteristica tradizione artigianale dell'azienda, sostenuta poi dal boom economico.
    Nel 1964 Renato, non avendo eredi, cedette la Gioielleria all'amico Ercole Balzaretti e appunto ad Antonino Duse (ultimo discendente dell'attrice Eleonora), esperto di gemmologia e orafo di valore, il quale, in seguito alla prematura scomparsa di Balzaretti, rimase unico titolare dell'azienda. Fu quello il periodo in cui Duse impose lo stile Ronchi nel gioiello, optando unicamente per la cura maniacale del dettaglio, l'artigianalità, la riconoscibilità della firma Ronchi, la personalizzazione del prodotto, piuttosto che la velocità d'esecuzione. E i risultati gli diedero ragione, dato che, per la durata di un trentennio, s'innescò un trend positivo, con costanti aumenti di fatturato. Risultati che hanno portato ad Antonino anche i massimi riconoscimenti: Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica (1994) e Commendatore della Repubblica (2002); sempre alla continua ricerca, come membro dell’Associazione Orafa, di un riconoscimento “Doc” da attribuire agli oggetti fatti a mano come certificazione di qualità, in un settore, quello della tradizione orafa, che specialmente oggi fatica a trovare artigiani specializzati.
    Tra la fine degli anni ’80 e i primi ’90, l’impresa Ronchi assunse sempre più una conduzione a carattere familiare in seguito all’introduzione nell'attività delle figlie gemelle Daniela e Paola, specializzate soprattutto nell'orologeria, settore altrettanto importante insieme a quello orafo e gioielliere, curato da Antonino, dato che il connubio vincente che ha caratterizzato il successo dell'attività durante tutti i 90 anni di lavoro dell’azienda è stato l'accostamento della perfezione artigianale dei preziosi Ronchi all'immagine di qualità ed eccellenza di Rolex, una liaison la cui valenza e contributo, sono il frutto dell'intuizione che, nel 1929, ebbe il fondatore omonimo.

      Ronchi - P.I. 00777620154 - Powered by: Studio Lomax, Copyright 2020 - Policies

    Versione Internazionale